Grigna Settentrionale-Sasso Cavallo (1920m)
Parete sud – Via Ludo Mentis
Versione stampabile   260 KB
Aperta da Marino Marzorati, Norberto Riva, Ezio Tanzi, Marco Colombo nel 2006. 
Lunghezza: 400 m (14L) – Diff. max 7b e A0 (6c obbl.)
Portare: 15 rinvii, utile qualche dado, 2 corde 60 m. Attrezzatura ottima a spit, qualche chiodo nei primi tiri.
Attacco: 20 m a sinistra di IBIS, sale costantemente alla sua sinistra, con un breve tratto in comune (3 spit) alla settima lunghezza.
ACCESSO: A) Da Esino o dalla Valsassina raggiungere il Cainallo, parcheggiare nello spiazzo al termine della strada sterrata dopo gli impianti di sci. Seguire il sentiero fino al Rif.Bietti, da questo fino alla Bocchetta di Val Cassina, per la quale si scende (tratti attrezzati a catene) fino alla base della parete, ca 2,30 h. 
B) da Mandello del Lario alla frazione di Rongio, parcheggiare presso la chiesa. Salire per il sentiero n°14 per il Rif.Elisa, quando il sentiero piega a destra salire diretti in direzione del canale della Val Cassina ed infine per prati ripidi fino alla base della parete, ca 3 h.
Clicca per la versione stampabile pdf
A sx LUDO MENTIS – A dx IBIS
L1. traverso a destra, difficile a freddo (6c/6c+)
L2. muretto per raggiungere una fessura, poi placca difficile (7a+/7b)
L3. bella placca (6c+)
L4. placca adagiata (6b+)
L5. partenza difficile, poi placca articolata (6c di movimento)
L6. partenza (6c+), poi traverso a sinistra (A0, liberabile?)
L7. placca (6b+), poi strapiombo (7b, 3 p.a.)     tratto con tre spit in comune con IBIS liberato da Adriano Selva nell’ottobre 2006 (8a)
L8. traverso a sinistra (6a), poi rampa erbosa per raggiungere la grande cengia
L9. traverso su gocce per portarsi sotto uno strapiombo (6b)
L10. prima una pancia, poi strapiombo atletico (7a+)
L11. diritti su placconata compatta (6c)
L12. traverso a destra con partenza difficile (6b+) 
L13. diritti (6b+)
L14. corto diedro (5c)

Discesa: A) salire su ripidi prati per 50 m fino a raggiungere la cima, da qui scendere a piedi verso destra alla Bocchetta di Val Cassina, da cui si può tornare al Rif.Bietti e quindi Cainallo, oppure scendere la Val cassina per tornare a Mandello 
B) la via è attrezzata per la discesa in corda doppia
La soluzione A è preferibile per chi proviene dal cainallo, la B per chi sale da Mandello.

Relazione originale dei primi salitori, conferma dei gradi dei primi ripetitori O.Meloni, A. Mariani, G.Rivolta.
Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  larioclimb.paolo-sonja.net