SCUDI DI VALGRANDE
Versione stampabile PDF | PHOTO GALLERY  | Bookmark and Share

 
Sulla lunga bastionata rocciosa sopra Ballabio spiccano due notevoli pilastri grigio-gialli, già percorsi da interessanti vie di più lunghezze, dove serve esperienza nelle manovre e nelle calate. Sono presenti anche diversi monotiri su difficoltà contenute, entro il grado 6, su ottima roccia articolata. Un discorso a parte per il muro strapiombante a sinistra, dove salgono  alcuni monotiri costruiti con prese bricolate e sassi incollati alla ricerca delle alte difficoltà. Una specie di pannello all’aria aperta: uno stile di attrezzatura che, come per le prese scavate, ha ormai fatto il suo tempo.


Periodo Stagioni intermedie; il sole arriva intorno alle 10:30-11:30 a seconda del periodo. Meglio aspettare un paio di giorni dopo le piogge.

Chiodatura
Cavallotti resinati; a fix sui tiri estremi. Le soste delle vie dello Scudo di sinistra (dalla n. 7 fino alla S1 della n. 18) sono state sostituite tra il 2018 e il 2019. Per le vie di più tiri è sufficiente la singola da 70m (fare il nodo ai capi liberi). Due da 60m nel caso si voglia risparmiare qualche calata.

Chiodatori
La guida alpina Luciano Tenderini apre le prime vie in stile alpinistico negli anni ’70: via ’79, via del Gran Camino e via dei Diedri. Nel ‘94/’95 Alessandro Ronchi riattrezza le classiche e chioda tutto il resto (a parte Oltre Misura, aperta dal basso il 07, 04, 2014 da Riccardo Re, Fabio Olivotti, Paolo Bizzotto) insieme agli amici: Marco Brambilla, Felice Crespi, Fabio Cristina, Andrea Marca, Ugo Pala, Laura Palazzi, Luciano Pigni, Giuseppe Quarticelli, Camillo Vertemati. I tiri “extreme” sono opera di Stefano Alippi. Nel 2018 - 2019 Alessandro Ronchi e Flavio De Stefani hanno fatto manutenzione allo Scudo di sinistra, effettuando anche una vigorosa (e faticosa) pulizia in parete e alla base (Photo-Gallery).

Accesso
1.Da Lecco salire a Ballabio (indicazioni Valsassina). Al rondò all’uscita dell’ultima galleria, si continua per i Piani dei Resinelli fino al tornante n.12. Difficoltà di parcheggio ! Da qui a piedi lungo una breve sterrata; poi proseguire per un sentiero in costa (da cui si raggiunge la Miniera Sottocavallo. Per informazioni: www.cmlarioorientale.it) fino al Sasso Alippi. Poco oltre, verso dx, il sentiero passa sopra una presa dell'acquedotto e quindi sale direttamente allo Scudo di sx. 20 minuti. Attenzione in inverno in presenza di neve e ghiaccio: meglio utilizzare l’Accesso 2.

2.Da Ballabio seguire per i Piani dei Resinelli fino al piccolo parcheggio presso la curva sul torrente Grigna (la strada prosegue come Via Piani Resinelli). Incamminarsi per la stradina a dx (Via Grigna) che fiancheggia il torrente e poi continua alzandosi dal fondovalle. Alla prima deviazione prendere la sterrata a dx (stanga). Ancora in salita fino al sentiero che si stacca sulla sx (indicazione Piani dei Resinelli) e sale fino ad incrociare il sentiero proveniente dal 12° tornante, poco oltre il Sasso Alippi. Da qui come per l’Accesso precedente. 50 minuti.

1 TAK                           8a   20m Muro nero; prima parte in comune con SGM
2 SGM                           7c+  20m Strapiombo con prese resinate.
                                         RP Stefano Alippi

3 WONDERBRA                     7b   20m Fessura strapiombante con duro passo singolo
4 CRISSCROSS                    8a+  18m Muro strapiombante su sassi incollati.
                                         RP Stefano Alippi

5 PLAYTEX                       8b   18m Idem. RP Stefano Alippi
6 TUK                           8a   18m Atletica in strapiombo, sassi incollati.
                                         RP Stefano Alippi

6A MIRANDA                      8b+  22m Parte su TUK ed esce su PLAYTEX.
                                         RP Andrea De Martini

6B PLAY THE CROSS               8c   25m Partenza su TUK, sezione centrale di PLAYTEX,
                                         uscita su
CRISS CROSS (1 fix di collegamento).
                                         RP Stefano Alippi

7 SCIVOLO DELIBERATAMENTE       6c+  15m Muretto liscio.
8 AI CONFINI DELLA REALTA'  L1  5c   25m Fessura non semplice, poi muretti appigliati
                            L2  4c     30m Placca articolata verso sx
                            L3  6a+  20m Muro con strapiombini a lame
                            L4  6c+  25m Placca verticale su piccole liste, continua e
                                         molto tecnica

9 LA RETTA VIA                  6a+  38m Lungo tiro (18 rinvii); 6a+ 20m fino alla prima
                                         catena

10 VIA 79 *                 L1  5b   25m Placca fessurata
                            L2  4c   20m Placca articolata fino ad una cengetta
                            L3  6a   25m Diedrino e tetto che si aggira a dx;
                                         poi fessure atletiche

                            L4  6a   20m Fessura-diedro con strapiombino.
                                         Discesa sulla via

11 SILVESTRO                    6a   35m Muretti tecnici; almeno 18 rinvii
12 VIA 883                      6b+  12m
13 SINGLE MAN                   6c   12m
14 LONG PLANNING                5c   30m
15 MINIMUM TAX                  5c   30m
16 ROTTA DI COLLISIONE      L1  6a+  25m Muretti tecnici
                            L2  6c   18m Muro di dita leggermente strapiombante
17 EMOZIONE FORZATA             6b+  30m Risalti articolati e placca finale di
                                         continuità

18 VIA DEL GRAN CAMINO      L1  4c   30m Diedro obliquo. NOTA: è stata sostituita solo
                                         la L1

                            L2  5b   20m Camino tecnico in opposizione
                            L3  5a   20m Ancora nel caratteristico camino.
                                         VARIANTE sulla faccia
dx del camino, 5c
                            L4  6a   25m Diedro-camino verticale. Discesa in doppia
                                         sulla via

19 VIA 144144                   5a   20m Dalla S1 del CAMINO spostarsi a dx 
                                         (vecchio cavo)

20 CALCARE NELLE VENE           5b   25m A dx della precedente
21 RIDAMMI IL SOLE              7a   20m Placca aerea
22 CELITO LINDO                 6b+  20m Muro tecnico a tacche
23 PANORAMIX                    6b+  20m Ancora muro verticale
24 ULTIMI EROI                  5c   10m
25 VADEMECUM                    5b   12m
26 OFF LIMITS                   6a   15m Placca e diedro
27 EREZIONI ANTICIPATE *        6c+  18m Tiro continuo su liste, con difficile uscita
                                         su bombè

28 JURASSIC PARK                6b   22m
29 EXIT POOL                    6b+  25m Spigolo e diedrino tecnico, da interpretare
30 PASSAGGIO SEGRETO            5c   15m
31 VIA DEI DIEDRI *         L1  4b   30m Placca abbattuta e traverso a dx; spaccatura in
                                         uscita.
Sono presenti un paio di tiri
                                         insignificanti che salgono
direttamente fino
                                         al traverso.Sconsigliabili

                            L2       40m Tiro di raccordo (corda fissa);
                                         procedere assicurati

                            L3  6a+  30m Muretto e placca a tacche, poi diedro atletico
                            L4  6a   30m Spaccatura faticosa, poi elegante diedro
                                         e tettino

                            L5  6a+  20m Spostamento a dx per salire la fessura
                                         verticale.Discesa
in doppia sulla via
32 VARIANTE                     6a   30m Sale direttamente in placca alla S1
                                         della precedente

33 OLTRE MISURA                          Salire L1 e L2 della via dei Diedri. Dalla S2
                                         si prosegue verso
dx (rimanere assicurati)
                                         fino alla partenza di Oltre Misura.

                            L1  6b+  35m Spaccatura obliqua a sx, poi diritti. Al
                                         termine di un die
drino traversare a dx, 
                                         poi più facile

                            L2  7b   18m Diritti su muro verticale fino al tetto, che si
                                         supera lungo
una fessura, poi spostarsi a dx
                                         e salire alla sosta.6b obb

                            L3  5b   25m Placca e diedro fino alla cengia. Salire il
                                         caminetto di sx,
per poi traversare qualche
                                         metro a dx alla sosta. Solida
  roccia
                                         articolata ma con un po’ di vegetazione.
                                         Clessidre
cordonate e un fix in uscita
                            L4  6c+  25m Superare uno strapiombino e seguire la fessura
                                         sulla sx.
Discesa in doppia sulla via. Oppure,
                                         calarsi alla S5 della
via dei Diedri e scendere
                                         lungo quest’ultima


Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2008-2019  larioclimb.paolo-sonja.net
Accessi a LARIOCLIMB
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja