PILLOLE DI STORIA
Una piccola collezione di pagine da non perdere

Larioclimb nasce come raccolta di relazioni di itinerari di arrampicata, vie o falesie, inizialmente alimentata da Paolo  Vitali & Pietro Corti, ma nel corso degli anni anche da altri scalatori che ci mandano la loro documentazione.
Talvolta, però, le storie legate a certi luoghi sono troppo belle per non divulgarle... e quindi le divulghiamo, riferendoci a documenti e testimonianze originali. Quando si tratta di scavare un po' nel passato (non arriviamo alle Guerre Puniche;  finora ci siamo spinti fino agli inizi del '900 in Grigna), le cose si fanno difficili, ma le nostre librerie, cartacee e digitali, sono abbastanza ben fornite. Non abbiamo grandi pretese: ma dove i documenti ci sono...  perchè no?


UNA CHIACCHERATA CON DELFINO Delfix FORMENTI
Pubblicato il 24/08/2022

UNA CHIACCHERATA CON DELFINO Delfix FORMENTI
Questa "chiaccherata col Delfino" è il risultato di una lunga e piacevole conversazione tra Delfino Formenti e Pietro Corti, amici di lunga ....lunga data.
Abbiamo pensato di fare un buon servizio spiegando, attraverso le parole del Delfix, cosa vuol dire "fare il chiodatore" volontario, lasciando intravedere tra le righe la fatica e l'enorme passione messe al servizio della comunità dei climbers.
(leggi tutto) 

GRIGNA MERIDIONALE - TORRE CECILIA
Pubblicato il 18/08/2022


TORRE CECILIA 1800 m: Storie ...

Il 15 ottobre (1905) i soci rag. Mario Tedeschi e rag. Davide Valsecchi di Milano, colla guida Bortolo Sertori di Filorera-Valmasino, compivano il quinto intero percorso in discesa della Segantini. [….] Con quest’ultima discesa fu dimostrato finalmente la possibilità del percorso dell’intera Cresta, senza aiuto di corda fissa. Ma chi non conosce l’onnipotente aderenza dei piedi nudi della brava guida Sertori?.
(leggi tutto)

MONTE SPEDONE - LA "FRACIA"
Pubblicato il 22/06/2022



elenco delle vie, dal 1933 and 2022

Le vie al Monte Spedone dal 1933 and 2022.
(leggi tutto)

GRIGNA MERIDIONALE - VIA RUCHIN ALLA LANCIA
Pubblicato il 19/05/2022

LANCIA 1730 m: VIA GIULIO FAE’ o DIRETTISSIMA RUCHIN
Il Torrione Palma si staglia sulla nervatura occidentale della Grignetta, poco prima della cresta Segantini, e visto da sud è una struttura davvero imponente. E’ abbastanza frequentato per la via Cassin sulla parete sud ovest, un bella arrampicata classica ed una delle più lunghe della Grigna.
(leggi tutto)

L'ALTA VIA DELLE GRIGNE di Giancarlo Mauri
Pubblicato il 18/06/2021


Documentazione storica relativa all'Alta Via ed alla Guida.

Giancarlo Mauri, alpinista, esploratore e fotografo, è un grande conoscitore del Gruppo delle Grigne che ha percorso in lungo e in largo, descrivendone le numerose possibilità escursionistiche nella guida ESCURSIONI NELLE GRIGNE (Tamari Bologna, 1976).
 
(leggi tutto)

GRIGNA MERIDIONALE - TORRIONE PALMA
Pubblicato il 01/06/2021


TORRIONE PALMA 1928 m: storie…

Il Torrione Palma si staglia sulla nervatura occidentale della Grignetta, poco prima della cresta Segantini, e visto da sud è una struttura davvero imponente. E’ abbastanza frequentato per la via Cassin sulla parete sud ovest, un bella arrampicata classica ed una delle più lunghe della Grigna.
(leggi tutto)

GRIGNA MERIDIONALE - MONGOLFIERA
Pubblicato il 04/08/2020

Immagini tratte dai Fondi Pino Comi e Mario Dell’Oro (Boga) dell’archivio MOdiSCA (montagne di scatti) – Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino.VIA LARIO e la storia di Mario Dell'Oro detto Boga
“E’ una curiosissima torre, un vero pallone mal gonfiato…. E’ poco frequentata per la brevità dell’arrampicata della via normale e per le estreme difficoltà degli altri itinerari”. Così scriveva Silvio Saglio sulla sua guida Le Grigne, collana “Guida dei Monti d’Italia” CAI – TCI, 1937.
In effetti, la Mongolfiera è uno dei torrioni meno visitati della Grigna Meridionale, proprio per le motivazioni ricordate sopra. Tutte le vie, con l’eccezione di ZeroWatt, sono di stampo alpinistico, molto impegnative e perlopiù con protezioni a chiodi. Riservate quindi a scalatori con molta esperienza ed un buon “grado” nelle braccia, per non tremare di fronte agli ancoraggi tradizionali, spesso piuttosto vecchiotti.
(leggi tutto)

GRIGNA MERIDIONALE - FUNGO 
Pubblicato il 13/10/2019


IL FUNGO 1713 m: storie…

Erika: quarto tiroLa Direttissima percorre il cuore della Grignetta, sul versante sudoccidentale della montagna, passando per una selva di formazioni rocciose modellate dall’erosione. Magnifiche inquadrature si rivelano ad ogni svolta del sentiero; tra le tante, quando si attraversa la Val Tesa, compare verso valle un incredibile intrico di guglie in bilico su canali vertiginosi: le Cuspidi di Val Tesa.
(leggi tutto)

GRIGNA MERIDIONALE - TORRIONI MAGNAGHI 
Pubblicato il 05/09/2019


PRIMO MAGNAGHI 2040 m parete Ovest: storie…
Sul massiccio TORRIONE MAGNAGHI MERIDIONALE o PRIMO MAGNAGHI in Grignetta, si sono succedute numerose generazhioni di scalatori, con i loro sogni e la loro tecnica, a partire dalla prima ascensione su roccia della montagna: la parete est del Torrione Magnaghi Meridionale, il 15 aprile 1900, per quella che diventerà la via comune. 120m circa, II/III grado.
(leggi tutto)


GRIGNA MERIDIONALE - TORRE CECILIA
Pubblicato il 06/08/2019

TORRE CECILIA 1800 m - FAHRENHEIT 451
La parete sud della Torre Cecilia è una delle più imponenti della Grignetta: un grande scudo giallo repulsivo di roccia scagliosa, verticalissimo o aggettante, inciso nella parte superiore da un’unica, profonda fessura sinuosa. La via Tapiocrè, una linea aperta a chiodi e fix (ora prevalentemente a resinati, dopo la richiodatura del 2002) di Tiziano Capitoli e Renè Comin del giugno 1981, sale le fenditure sulla sinistra, mentre la semisconosciuta via del Bastianèl segue i diedri sulla destra, su roccia a tratti friabile ed erbosa. Una gran bella impresa degli anni d’oro dell’alpinismo lecchese.
(leggi tutto)

GRIGNA MERIDIONALE - PARETE EST DEL SECONDO MAGNAGHI
Pubblicato il 11/10/2018


PARETE EST DEL SECONDO MAGNAGHI

La est del Secondo Magnaghi è ben nota agli arrampicatori amanti delle vie della Grignetta: essa si presenta imponente e in parte bombata e strapiombante, quasi incombente sulla classica via normale al Torrione Magnaghi Meridionale, primo itinerario in roccia della Grignetta, aperto da Giacomo Casati, Emilio Buzzi e Giovanni Ghinzoni il 15 aprile 1900.
(leggi tutto)

MONTE SPEDONE - LA FRACIA
Pubblicato il 17/05/2018

L'AMICO RITROVATO
La Costa di Sopracorna (971m) del Monte Spedone (1110m) precipita verso ovest con la “Fracia”, un notevole salto verticale segnato da una grande rientranza di roccia rossa, da cui “Corna Rossa”, che sovrasta la gola del Gallavesa sopra Calolziocorte. Nonostante la fama di roccia friabile, Giovanni Chiaffarelli e Luca Bozzi vi hanno aperto una via a chiodi e fix a destra del grande cuore rosso della parete, trovando una bella arrampicata su magnifiche concrezioni di selce di tutte le dimensioni. (leggi tutto)

VALSASSINA - ROCCA DI BAIEDO
Pubblicato il 10/12/2017

Rocca di Baiedo
Il castello della Rocca di Baiedo
Un castello, il cui proprietario sembra fosse un poco di buono, dominava la Chiusa della Valsassina dalla cima della Rocca di Baiedo. Allora inespugnabile, oggi si sarebbe potuto fare una brutta sorpresa agli occupanti arrampicandosi sui bastioni rocciosi rivolti a sud: speroni emergenti tra la vegetazione, con zone articolate a lame e buchi alternate a placche compatte e rugose. Ampia scelta di itinerari di più tiri dalle difficoltà contenute, dove serve esperienza nelle manovre e le calate.

(
leggi tutto)

PATAGONIA - CERRO MURALLON
Pubblicato il 26/03/2017

La parete Nord del Murallon nel vento
Cerro Murallon, la parete Est, evoluzioni delle "cosas patagonicas”
Considerazioni e aneddoti di Paolo Vitali (Marzo 2017)
A seguito della recente salita della parete Est del Cerro Murallon da parte di Matteo Bernasconi, Matteo Della Bordella e David Bacci, si è fatto un gran parlare (e un gran scrivere) sui giornali locali ed i social media in genere. Non ho potuto quindi fare a meno di tornare con la memoria a quel lontano periodo a cavallo del 1983/84, quando con Casimiro Ferrari e Carlo Aldè realizzammo la prima salita del difficile spigolo Nord-Est, considerata finora anche la prima assoluta della montagna. (leggi tutto)


GRIGNA MERIDIONALE - SIGARO DONES
Pubblicato il 08/08/2015

CARO AMICO SIGARO DONES, BUON COMPLESECOLO 
SIGARO DONES, Pareti est e sud : VIA FASANA
Primi salitori Eugenio Fasana, Erminio Dones e Angelo Vassalli
8 agosto 1915, dopo un primo tentativo effettuato il 1 agosto 1915
100 anni fa veniva calcata per la prima volta la stretta cima dell'incredibile guglia posta appena a sud del Torrione Magnaghi Meridionale, in Grignetta. Non era servita troppa immaginazione per battezzarla, visto l'aspetto di gigantesco "Avana" alto circa 100 metri, con le radici sprofondate nel Canalone Porta. Ci è voluto invece del gran fegato per provare a salirla.... (leggi tutto)
  
Testi, disegni e immagini: Copyright © 2022 larioclimb.paolo-sonja.net
Accessi a LARIOCLIMB
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja