Versione stampabile  91KB

 

 LUGLIO 2012  -n SECRET SPOT - settore Bikers

MEN AT WORK! Vi mostriamo un paio foto del nuovo secret spot che promette molto bene, accesso comodo, ottima qualità di granito e linee super...soprattutto dure! I primi lavori di pulizia, ulteriore esplorazione (è probabile che ci siano altre belle sorprese) e valorizzazione dello spot inizierà ufficialmente il prossimo autunno. Ma già nel corso dell'estate ci potranno essere i primi aggiornamenti su questa imminente area blocchi che ha tutte le carte in regola per essere apprezzato dai numerosissimi boulderisti Lariani e non...stay tuned.  Paolo e Luigi

I lavori di esplorazione, valorizzazione e catalogazione  continuano. Ogni tipo di informazione o aiuto per aumentare le aree bloc lariane sono sempre ben accette

Mail: paolo.zorloni@alice.it  Tel.: 333.1747111

 

 

ATTENZIONE!

LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DI SCARICARE LE TOPOS 

In seguito all’esperienza acquisita in tutti questi anni nell’esplorazione, la pulizia e la valorizzazione dei massi lariani ci siamo accorti che tra i boulderisti, locals e non , c’è una mancanza generale di cultura del bouldering. Questo fatto è riscontrabile soprattutto per quanto riguarda la pulizia dei blocchi, spesso vengono usati attrezzi non idonei o viene meno il corretto uso di tali attrezzi. Nel tentativo di divulgare la disciplina del bouldering nel rispetto dei massi e dei boulderisti è bene sottolineare alcuni concetti legati a questo bellissimo gioco.

*      NON SI USANO SPAZZOLE DI FERRO , si usano solo ed unicamente per togliere il muschio nelle parti interessate e non è necessario pulire completamente il masso ma solo dove si ipotizza il passaggio di una linea di arrampicata.

*      SI USANO SOLO SPAZZOLE DI PLASTICA o di altro materiale tenero, per pulire e asciugare appigli. L’uso di spazzole di ferro su appigli può irrimediabilmente danneggiare il grip originario lucidando la superficie della roccia.

*      NON SI SCAVANO APPIGLI, modificare la roccia a proprio piacimento è un comportamento ipocrita nei confronti della roccia e degli altri boulderisti. Viene considerato “scavato” anche il cosiddetto “miglioramento” degli appigli.

*      NON SI SEGNANO FRECCE ALLA BASE DEI BLOCCHI, l’individuazione di una linea è parte integrante del bouldering oltre al fatto che è esteticamente migliore vedere un masso senza alcun graffito. Per trovare i blocchi aiutatevi con le topos altrimenti le disegno per niente!

*      TOGLIERE LA MAGNESITE IN ECCESSO alla fine di una arrampicata è buona norma comportamentale, dove è possibile, dare un paio di colpi di straccio o di spazzola (di plastica) per rimuovere i segni di magnesite in eccesso. Chi arrampica successivamente ha lo stesso diritto di trovare il masso in buone condizioni e  senza tutti gli appigli già segnati. 

Tutte queste semplici e basilari norme comportamentali non sono rivolte solo ai neofiti, purtroppo spesso si registra un pessimo comportamento da parte di chi arrampica da anni ad un buon livello che, proprio per questo motivo, vengono erroneamente presi in considerazione come persone da imitare soprattutto dai più giovani con una conseguente cattiva educazione culturale.

Non tutti gli spot presenti in questo sito rispecchiano gli standard qui sopra citati e ci teniamo a sottolineare che in tutte le zone da noi valorizzate seguono fedelmente la linea comportamentale elencata qui sopra e ci auguriamo di essere imitati. Inoltre LarioBloc aderisce alla campagna di sensibilizzazione denominata” No Chipping”. P.Z.

NO CHIPPING: Considerazioni sull'etica del sassismo

 

 
 
 
Nuova e bellissima zona blocchi nel cuore del triangolo lariano.
Per ora esistono solo tre settori ma sono destinati ad aumentare
questo settore è sede dello StoneColdCrazy2007; si arrampica tutto l'anno (1.200mt slm); difficoltà da 5 a 7A ; altezza massi fino a 6 metri; avvicinamento 10/15 minuti.

 Allegato al settore"Raduno"per lo svolgimento della gara durante lo StoneColdCrazy2007
 area vasta e di difficile orientamento; si arrampica tutto l'anno; difficoltà da 4 a 6C ; altezza massi fino a 5 metri ; avvicinamento 15/20 minuti.
 primo settore scoperto con avvicinamento comodissimo; si arrampica tutto l'anno; difficoltà da 4 a 6B ; altezza massi fino a 4 metri; avvicinamento 5/10 minuti.

 


 

E'la zona più varia ed estesa, tanto da dover essere divisa in settori con caratteristiche diverse. I lavori di esplorazione e valorizzazione non sono ancora finiti … si aggiungeranno alla lista altri settori.

si arrampica da Ottobre ad Aprile; difficoltà Da 3 a 7a ; altezza dei massi fino a 4 metri; avvicinamento 30/40 minuti.  Traccia  GPS    GARMIN

si arrampica da Novembre a Marzo; difficoltà da
4 a 6c; altezza dei massi fino a 5 metri, avvicinamento 20 minuti

si arrampica da Novembre a Marzo; difficoltà da
4 a 6b; altezza dei massi fino a 3 metri; avvicinamento 10 minuti

si arrampica da Aprile a Ottobre (evitando i periodi più caldi); difficoltà da
4 a 6c; altezza dei massi fino a 4 metri; avvicinamento 15 minuti. Traccia  GPS   GARMIN

si arrampica da Aprile a Ottobre (evitando i periodi più caldi); difficoltà da
4 a 7a; altezza dei massi fino a 4 metri, avvicinamento 45 minuti

da Marzo a Novembre (evitando i periodi più caldi); difficoltà da
4 a 6b; altezza fino a 3 metri; avvicinamento 5 minuti

 

 
è la zona con più massi vicini tra loro, diviso in due settori a loro volta vicini.Si arrampica tutto l’anno evitando i periodi troppo caldi o troppo freddi. Difficoltà da 3 a 7a, altezza dei massi fino a 6/7metri, avvicinamento 50 minuti

bella zona posta in una comoda ed ombrosa valle. Si arrampica da Aprile a Novembre, a Luglio e Agosto, nonostante il caldo torrido, si riesce ad arrampicare evitando le ore più calde, la valle prende pochissimo sole e rimane sorprendentemente fresca. Difficoltà da 5 a 7a+, altezza dei massi fino a 4 metri, avvicinamento 15 minuti

comodissima zona blocchi per chi ha poco tempo, con un avvicinamento praticamente nullo è un buon posto anche con la famiglia e bimbi al seguito. Si arrampica da Ottobre ad Aprile, zona ben soleggiata. Difficoltà fino al 6b+ ma con blocchi duri ancora da liberare. Avvicinamento da 30 secondi a 3 minuti.

Le caratteristiche qui sopra elencate sono indicative, talvolta soggettive e provvisorie. Le informazioni di nuovi blocchi e nuove zone boulder sono in continuo aggiornamento.

Invito tutti, qualora dovreste liberare dei nuovi blocchi, a prendere nota della posizione, proposta di grado, eventuale nome e contattarmi in modo che possa aggiornare i dati relativi alle topos.  P.Z

Ora abbiamo bisogno del vostro aiuto: armatevi di scarpette e crash-pad, divertitevi, spellatevi le dita, ma non dimenticate di comunicarci eventuali proposte di grado dei boulders da voi liberati o eventuali commenti nel caso in cui non siate d’accordo con i gradi indicati sulla mappa. Tutti i dati comunicatici da voi saranno utilizzati per completare la futura guida blocchi di Civate.

Mandate i vostri commenti compilando il modulo in BACHECA.
Alla prossima puntata e … buon divertimento!

 


 
 Dopo un lungo lavoro ad opera di Davide Grassi Monti, già qui presente con la topos di GajumBloc, la guida di questa nota bella zona blocchi in Valchiavenna.  
 Quattro amici inglesi, Chunk, Jim, Nick e Kenny, dopo un'estate passata in questa favolosa valle a fare bouldering hanno creato una divertente guida in stile comics...da non perdere.
Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  larioclimb.paolo-sonja.net